Tutto su mio figlio Nicola
All about my kid Nicola
Todo sobre Nicola

Nicola e Acquaticita’

Da tre settimane porto Nicola alla scuola di nuoto per neonati che si chiama Acquarella .

Arriviamo alle 9:15, io mi tolgo le scarpe e  metto le ciabatte, prendo una sdraietta per Nicola

ed entriamo nello spogliatoio dei maschi.

Lo metto sulla sdraietta e gli do le chiavi di casa perché giochi, nel frattempo mi lavo facendo un po'

il pagliaccio in modo che rida e non si annoi.

Una volta che ho finito faccio il bagno a lui nella vaschetta apposta per i bimbi; vuole sempre

avere qualcosa in mano per giocare e si prende il bicchierino che c'è accanto al lavandino.

Una volta lavato, lo avvolgo nell'asciugamano e lo porto in piscina.

Arrivo quasi sempre per primo perche' le mamme ci mettono un bel po' a lavare i loro bimbi; tra unaNicola Hidran piscina  chiacchera, un pettegolezzo e i consigli su come farli dormire o cosa cucinare  perche' si mangino tutta la pappa, perdono tanto tempo.

All'inizio bisogna stare seduti sui primi gradini della piscina perche' il bimbo prenda un po' di confidenza con l'acqua. Dopo 2  minuti, e se ci sono gia' gli altri, si va in mezzo alla vasca e si comincia a cantare le canzoni. A ciascuna corrisponde un gioco diverso  e tenendo il bambino da sotto le ascelle gli si fanno fare giretti, tuffi e salti.

hidran nicola acquaticità Se il bambino si annoia o fa i cappricci, ci sono dei giocattoli sul bordo della piscina per intrattenerlo.

E' un'esperienza bellissima  non solo per il bimbo ma anche per noi genitori; la consiglio a tutti.

Dopo un'ora di lezione usciamo dalla piscina e facciamo di nuovo il bagno;  questa volta tocca prima a Nicola, poi gli metto il pannolone e i pantaloncini, la maglietta solo all'uscita altrimenti crepa di caldo, lo metto sulla sdraietta, mi lavo e ce ne andiamo. Dopo 5 minuti dal ritorno a casa si addormenta perche' e' stanco morto. Spesso  si addormenta sul passeggino durante il ritorno, in quel caso continuo a passeggiare finche' non si sveglia e poi torniamo a casa.

Primo giorno di paternita’ con Nicola

Alle 9 ho fatto colazione e poi mi sono lavato.Ho approfittato che ero in bagno per cambiargli il pannolino

perche' aveva fatto la cacca.Abbiamo preso il sole sul balcone del cortile per mezz'ora.

Verso le 10 siamo usciti a fare un giro in passeggino. Siamo andati finoal Bennet in via San Paolo dove

 lavora una mia amica che si chiama Michella ma non c'era, era il suo giorno di riposo. A Nicola non piaciono

i grandi supermercati e non mi ha lasciato tempo per dare un'occhiata al corridio con i libri e la roba informatica.

Abbiamo giocato insieme attorno alla fontana che c'è all'ingresso del supermercat.Lui voleva mettere le mani nell'acqua ma era un po' fredda. Ci siamo divertiti tanto con lui che spingeva il passeggino e faceva qualche passo.Io stavo sempre dietro di lui  per evitare che cadesse per terra perché il passeggio andva troppo veloci per i suoi piccoli passi. Abbiamo fatto merenda verso le 11, in realtà l'ha fatta solo lui, e siamo rientrati a casa.

Gli ho prepararto subito il pranzo verso mezzo giorno e quando  gli mancavano due cucchiaiate si è messo a piangere

di sonno perché era troppo stanco.Sembrava Hulk con tutta la faccia coperta dalla sua pappa a base di spinacci.

Gli ho lavato le mani , cambiato pannolino e subito a nanna.  

Nicola ha la varicella

Non ha avuto la febbre e questa sera giocava normalmente come se niente fosse successo.

Ha fattoun un po' i cappricci all'ora di cena ma per il resto tutto normale.

Spero che non gli escano più  pustole.Sulla faccia ne ha solo 5, 3 sulla gamba e qualcuna dietro il collo.

Abbiamo sospeso il viaggio in montagna a Pian del Frais. Forse lo faremo il prossimo weekend. 

Nicola musicista

Ieri sera ho fatto giocare un po’ Nicola con la mia chitarra.
Gli e’ piaciuta tanto!.Piega le dita sulle corde e tirava su
e poi mollava facendo uscire dei suoni di Heavy metal dalla mia
chitarra. Io gli rispondevo con degli arpeggi veloci e lui cercava
di imitarmi ma le sue ditine non riuscivano a far uscire lo stesso
suono, quindi provava a prenderla e a succhiarla per capire come
mai quella “scatola” facesse quei suoni.
Ho cominciato a suonare “El cuarto de tula”, un son cubano, e ha cominciato
a saltare come un pazzo!.Ho chiamato Sara perche’ ci riprendesse con
la videocamera, altrimenti non ci avrebbero creduto.
Spero che quando crescera’ gli piacera’ ancora la chitarra e avra’ voglia
di imparare a suonarla!.

Nicola gioca nei giardini

Oggi abbiamo portato Nicola ai giardini e si
è divertito da matti.
L’abbiamo fatto scendere sullo scivolo tenendolo
con una mano tra le gambe a l’altra dietro la schiena

Nicola si siede

Dopo domani avrà 4 mesi giusti e già resce a stare suduto. Ieri sera mentre lo combiavo sul divano ha fatto la pipì e si è bagnato le calze! Prossima volta lo cambio sul fasciatoio! Technorati Profile